Categorie
crociere itinerari culturali Notizie Viaggi viaggiare

Salpa la crociera del mito sulle orme dei poeti leggendari: quando parte e le tappe

Immaginate un viaggio incantato sulle orme di grandi poeti come Omero, Ugo Foscolo e Shakespeare: è questa la nuova crociera in partenza nell’estate 2024, un vero e proprio itinerario alla scoperta dei luoghi che hanno segnato la nascita della letteratura contemporanea. Si tratta di una novità assoluta, l’ideale per tutti gli amanti della poesia che potranno finalmente godersi un’avventura “letteraria” ricca di sorprese culturali. Ecco quali sono le tappe.

MSC, la nuova crociera dei poeti leggendari

Il ricco catalogo estivo di viaggi organizzati da MSC Crociere oggi si amplia ancora di più, con una novità tra le più attese: si tratta dell’itinerario alla scoperta dei luoghi chiave che hanno segnato la nascita della letteratura contemporanea, sulle orme di poeti leggendari i cui nomi sono scolpiti nella storia. È un bellissimo viaggio via mare per affrontare le tappe più importanti della poesia classica e contemporanea, ammirando nel frattempo posti da sogno che ci rapiranno il cuore. I passeggeri salperanno a bordo della MSC Armonia, una delle ammiraglie della flotta crocieristica – naturalmente dotata di tutti i confort.

Le tappe della crociera

Da Omero a Ugo Foscolo, passando per Dionysios Solomos, Lord Byron e Shakespeare: la crociera dei poeti affronterà diverse tappe per seguire le orme di questi grandi personaggi che hanno segnato la storia della letteratura contemporanea, in un viaggio di 7 giorni in partenza durante l’estate (le date non sono ancora state ufficializzate). Luogo di partenza, l’Italia: i passeggeri possono scegliere se imbarcarsi al porto di Bari o a quello di Venezia, per dare il via alla loro avventurosa scoperta della storia della poesia classica.

Venezia, la “Serenissima”, non può che essere il luogo di partenza di questo magnifico viaggio: la città ha dominato per lungo tempo le isole dello Ionio, lasciando per sempre la sua impronta indelebile nell’arte e nell’architettura locali. E allora potremo scoprire le meraviglie di Corfù, la splendida isola greca che fa da sfondo al mito di Ulisse. Secondo la leggenda, verrebbe infatti identificata con l’antica Scheria, patria dei Feaci, dove l’eroe omerico sarebbe approdato dopo un terribile naufragio, per poi essere ritrovato da Nausicaa.

È invece l’isola di Zante a raccontarci la storia di Ugo Foscolo, che qui nacque nel 1778: il poeta dedicò alla sua terra natia la splendida poesia “A Zacinto”, nella quale ricorda con malinconia i villaggi di pescatori e le spiagge dorate che dovette lasciare nella più tenera età. All’isola è legato, ancora una volta, anche il mito di Ulisse. Pare infatti che sia stata fondata da Zakynthos, figlio del re di Troia Dardano. L’uomo sarebbe riuscito a liberare l’isola dai serpenti che la infestavano, dando vita così alla sua acropoli.

Sia Zante che Corfù, infine, sono unite da un fil rouge che ricorda la vita di Dionysios Solomos – che nacque sulla prima isola e morì sulla seconda. Fu lui l’autore dell’inno nazionale della Grecia, uno dei più grandi poeti del Paese. La crociera si dirige poi verso il Montenegro, alla scoperta dell’incredibile baia dove sorge la città di Cattaro. Fu Lord Byron a descrivere questa bellezza, per cui anche Shakespeare spese parole meravigliose. Infine, eccoci in Croazia: la città di Dubrovnik ospita Palazzo Sponza, dove ebbe vita la prima istituzione letteraria del Paese. Un luogo che, come ricordano gli scrittori, è tra i più belli al mondo.

Categorie
crociere eventi Notizie Viaggi

“Born to Cruise”, la crociera che celebra Bruce Springsteen

L’anno prossimo, e più precisamente dal 21 al 25 aprile del 2025, partirà una crociera a tema che celebra la musica rock: è dedicata a uno degli artisti più conosciuti e rappresentativi di questo incredibile genere musicale. La crociera prenderà il nome di “Born to Cruise” e, come è possibile intuire, sarà ispirata al mitico Bruce Springsteen.

Come funziona “Born to Cruise”

Quella che prenderà il nome di “Born to Cruise” sarà una crociera a tema musicale, la prima di Msc Crociere, dedicata a fan e simpatizzanti di Bruce Springsteen. Si tratta di un’iniziativa ideata dall’associazione Noi&Springsteen per Msc Crociere e salperà i mari a partire dal 21 aprile dell’anno prossimo dalla bellissima città di Genova, per poi raggiungere Barcellona e Marsiglia, da dove la nave farà rientro nel capoluogo ligure il giorno 25 aprile 2025.

A bordo saranno organizzati concerti, seminari, tavole rotonde e karaoke. Ma non è di certo tutto, perché ci saranno anche il contest fotografico ‘Ciak. Noi & Springsteen’ e un’edizione speciale di ‘Cover Me’, il contest musicale dedicato alle migliori reinterpretazioni di Springsteen, e tanto spazio per la creatività e momenti di puro intrattenimento. Il programma dettagliato verrà ufficializzato la prossima settimana.

Nel 2025, quindi, si potrà fare un vero e proprio viaggio in mare rock che rappresenterà un’opportunità unica per connettersi e celebrare la musica, oltre che per vivere un’esperienza davvero indimenticabile.

Proposto nel catalogo Autunno 2024 di Msc Crociere, sarà prenotabile solo ed esclusivamente tramite l’agenzia G2Eventi nelle modalità che verranno rese note dall’associazione di Noi&Springsteen.

Msc Fantasia, la nave utilizzata per “Born to Cruise”

Per “Born to Cruise” verrà utilizzata la bellissima Msc Fantasia, una nave da crociera lunga 333 metri e già candidata ad ospitare il G8 del 2008. A bordo potranno salire ben 4.300 passeggeri, che si destreggeranno tra 18 ponti, 25 ascensori, due scalinate in cristallo Swarovski, lucernai in vetro di Murano, 5 ristoranti, 21 bar e 5 piscine.

Elegante ed eco-friendly, è un mezzo di trasporto che riesce perfettamente a bilanciare calore e comfort con un design all’avanguardia. Il cuore della nave è una vera e propria piazza in pietra, con un bar che pieno di dolci appena sfornati e gelati che delizieranno tutti gli ospiti.

Ma non è di certo tutto, perché a disposizione ci saranno un lussuoso Casinò, una panoramica Liquid Disco e un teatro futuristico. Spazio lo avranno anche coloro che amano l’avventura, grazie a un eccitante simulatore di Formula 1 e un cinema 4D.

E poi le strutture sportive (che sono davvero numerose) dedicate al tennis, basket, minigolf, a un percorso per il jogging, una palestra e un elegante complesso piscina. E dopo tanta fatica, ecco che arriva la propria meritata dose di relax, magari presso il solarium Top 18 e la MSC Aurea Spa.

A disposizione, inoltre, ci saranno cabine e suite in grado di soddisfare tutti i gusti. La Grand Suite Aurea, per esempio, ha una superficie di circa 38-41 m², un balcone di più o meno 4-6 m², un ponte di 9-11 m, un’area soggiorno con divano, uno spazioso armadio, un bagno con vasca, angolo bellezza con asciugacapelli, un confortevole letto matrimoniale o due letti singoli (su richiesta), Tv interattiva, aria condizionata, telefono, connessione Wi-Fi (a pagamento), cassaforte e minibar.

Categorie
Consigli crociere vacanze Viaggi viaggiare

Come affrontare un lungo viaggio in nave

La bellezza di partire sta anche nel viaggio, non solo nella meta. Proprio per questa ragione è importante rendere ogni esperienza indimenticabile. Se per raggiungere la vostra prossima destinazione dovrete affrontare un lungo viaggio in nave è bene sapere che ci sono alcune cose da fare per rendere la traversata più piacevole e non farsi mai prendere dalla noia o dalla smania di arrivare.

Godersi il percorso è parte integrante della vacanza, sia che siate da soli sia che viaggiate in compagnia di altre persone. Cosa fare durante un viaggio in nave, per combattere il rischio di annoiarsi e per vivere questa esperienza pienamente.

Viaggio in nave, le cose da fare durante la traversata

Ci sono mete che si possono raggiungere solamente dopo tante ore di nave, ma questo non deve scoraggiare nessuno: si tratta di un’esperienza indimenticabile se la si vive con la giusta predisposizione d’animo e con la voglia di affrontare il viaggio con l’entusiasmo necessario.

Vale la pena fare un giro sulla nave, osservare il mare da una prospettiva diversa oppure lasciarsi ammaliare dalle stelle: quando si è al buio il cielo appare in tutta la sua magnificenza.

In molte navi vi sono ristorante, sala shopping, area bimbi: durante l’esplorazione si può anche decidere di fermarsi in uno degli spazi e godersi l’esperienza. Inoltre, se si viaggia di giorno, ci si può anche rilassare sotto il sole.

Sedile o cabina: cosa fare

Ovviamente le cose cambiano a seconda che la prenotazione comprenda una cabina o solo un posto poltrona o ponte.

In questo secondo caso, infatti, non si hanno la privacy e la comodità della camera privata. Quindi è bene occupare il proprio posto e cercare di non lasciarlo, oppure di non abbandonare lì oggetti preziosi. Se, invece, si ha una cabina diventa tutto più semplice poiché ci si può ritirare nella propria stanza per riposare comodamente e senza essere disturbati. Ovviamente ci sono differenze di costo che vanno calcolate all’atto della prenotazione.

Cosa portare con sé durante un lungo viaggio in nave

Ci sono alcuni oggetti utili che serve portare con sé quando si deve affrontare un lungo viaggio in nave. A partire da tutto il necessario per il riposo, soprattutto se non si ha una cabina privata. Come quando si vuole dormire in aereo o in pullman, quindi, serviranno tappi per le orecchie, mascherina per schermare la luce, un cuscino di piccole dimensioni e un sacco a pelo (eventualmente, se non si ha, può andare bene una coperta). Si può anche portare un materassino gonfiabile in caso si voglia provare a dormire per terra.

Per ingannare il tempo, invece, c’è davvero l’imbarazzo della scelta. Si può optare per un buon libro (oppure caricarne un paio sull’eReader se la traversata è particolarmente lunga) magari di viaggio o di avventura, per entrare già nella mentalità giusta per la vacanza.

Se si ha un tablet, ma in alternativa va benissimo anche un cellulare, si possono guardare film e serie tv. Attenzione, però, non è detto ci sia il wi-fi: in questo caso si possono scaricare sulle apposite applicazioni dei canali in streaming per poter vedere ciò che più piace anche in assenza di rete. Non devono mancare dei giochi: che vanno bene sia per i viaggi con bambini, sia in compagnia di coetanei e anche da soli. Qualche attività ludica è perfetta per ingannare il tempo.

E poi spuntini, acqua e musica: il viaggio in nave trascorrerà talmente velocemente che non ve ne renderete neppure conto.

Categorie
crociere itinerari lusso mare Mediterraneo Notizie vacanze Viaggi

Salpano le nuove crociere di lusso nel Mar Mediterraneo

Una crociera può diventare un’esperienza intima e di vero lusso, soprattutto a bordo delle navi di Explora Journeys: il brand, collegato al Gruppo MSC Crociere, offre vacanze a cinque stelle e tantissime avventure da vivere nei luoghi più belli del mondo. La stagione estiva 2024 viene inaugurata con alcuni nuovi viaggi nel Mediterraneo, dove immergersi in colori incredibili e atmosfere memorabili. Scopriamo quali sono le tappe più suggestive e le esperienze da non perdere.

Explora Journeys, una crociera di lusso

Saranno due le navi da crociera che si alterneranno nel Mediterraneo durante la stagione estiva, per condurre i loro passeggeri alla scoperta di panorami mozzafiato. Explora I ed Explora II, con le loro suite da sogno, gli attici e le residenze fronte mare, sono incentrate unicamente sul lusso. A bordo si trovano ristoranti e locali dove fare esperienze culinarie di ogni tipo, diverse piscine, spazi dedicati al benessere e all’intrattenimento. Explora I salperà nel Mediterraneo da giugno fino alle prime settimane di dicembre, mentre Explora II verrà inaugurata l’11 agosto con un viaggio da Barcellona a Civitavecchia, per poi proseguire i suoi itinerari nel Mediterraneo fino a novembre e infine salpare verso i Caraibi.

Le tappe nel Mediterraneo

Quali sono le migliori avventure da vivere nel Mediterraneo con i viaggi di Explora Journeys? Iniziamo da Rovigno, in Croazia: la splendida città istriana offrirà ai passeggeri la possibilità di conoscere le antiche tradizioni legate alla raccolta del tartufo, con un’esperienza di caccia da compiere assieme ad una famiglia del luogo (e ai loro cani addestrati) in un bosco privato. Ci sarà anche la possibilità di esplorare la città medievale di Montona e ammirare il panorama sulla valle del fiume Quieto.

Spostiamoci ora a Mykonos, in Grecia: celebre isola dedicata alla movida, stavolta mostrerà agli ospiti un lato decisamente meno conosciuto. Sarà possibile esplorare un vigneto biologico a conduzione familiare e assistere alla lavorazione del vino biodinamico. Naturalmente, si potranno effettuare degustazioni abbinate ad assaggi delle prelibatezze locali, il tutto in una cornice spettacolare che rimarrà per sempre nel cuore dei turisti.

È invece a Casablanca, in Marocco, che i passeggeri scenderanno per una visita alla Moschea Hassan II, la più grande di tutta l’Africa. Ci sarà quindi la possibilità di godersi un’esperienza di hammam tradizionale, con l’uso dell’argilla proveniente dalle montagne dell’Atlante. Dopo questo momento di relax, sarà il turno di un sontuoso pranzo con piatti tipici marocchini, che si terrà in un palazzo storico nel cuore della Medina della città.

Tappa poi a Malaga, meravigliosa città spagnola: qui i turisti visiteranno le gemme nascoste di Granada, affondando nella cultura del barrio dell’Albaicin e poi esplorando il Sacromonte, famoso quartiere tradizionale della comunità gitana. Oltre alla storia, sarà così possibile assaporare cibi e bevande locali passeggiando tra le strette viuzze della città, approfittando dell’accoglienza calorosa dei suoi abitanti.

E in Italia? Scendendo a Livorno, sarà possibile fare una bella pedalata sino alla città di Lucca, ammirando le sue mura medievali e i monumenti più importanti. Sarà proprio sulla cima delle mura che gli ospiti verranno invitati ad un picnic a base di prelibatezze locali. Mentre a Brindisi si farà tappa per esplorare i famosi trulli di Alberobello, oggi preziosamente protetti dall’UNESCO. Dopo aver mangiato all’interno di una di queste particolari costruzioni, ci si dirigerà verso Ostuni per visitare la splendida città bianca.

Categorie
Consigli crociere luoghi misteriosi Viaggi

I messaggi segreti da conoscere prima di salire su una nave da crociera

Quante volte vi siete trovati su una nave da crociera e non avete saputo decifrare i vari messaggi scambiati dall’equipaggio di bordo? In realtà, a parte la classica richiesta di soccorso “May-day“, che tutti abbiamo imparato a conoscere guardando celebri film ambientati in mare, poche persone conoscono tutti gli altri messaggi in codice o segnali acustici che vengono emessi durante una crociera, che risultano quindi incomprensibili.

Ma perché il personale di bordo utilizza messaggi segreti per comunicare al suo interno? L’intento è quello di non far capire ai passeggeri il reale significato delle parole in codice per evitare di creare panico e allarmare inutilmente le persone a bordo della nave. Raramente, infatti, i pericoli e le emergenze che capitano sulla crociera riguardano tutte le persone a bordo: può capitare che qualcuno si senta male, che ci sia un principio di incendio in un punto specifico della struttura, o che ci sia addirittura una rissa a bordo.

Conoscere i segnali in codice può aiutare a comprendere questi messaggi in codice e viaggiare più tranquilli e consapevoli di ciò che sta accadendo sulla nave. Vediamoli tutti.

Segnali per indicare incendi e altri allarmi di sicurezza

Uno degli allarmi lanciati sulle grandi navi da crociera riguarda possibili incendi che si possono sviluppare a bordo. In realtà, non c’è un messaggio univoco utilizzato da tutte le compagnie, ma vi indichiamo quelli più comuni. Se vi trovate a bordo delle navi della Carnival Cruise Line, per esempio, e sentite pronunciare “Alpha Team, Alpha Team, Alpha Team“, vuol dire che c’è un’emergenza antincendio.

Molte compagnie, sempre per dare tale allarme al personale di bordo, usano la terminologia “Bravo, Bravo, Bravo” (anche per indicare un altro incidente grave), mentre sulle navi della Disney Cruise Line, il codice per segnalare un incendio, possibile o già in atto, è “Red Parties, Red Parties, Red Parties“.

La stessa emergenza antincendio può essere lanciata anche tramite squilli intermittenti del campanello d’allarme generale per dieci secondi, seguiti da un fischio continuo per altri dieci secondi. Questi segnali acustici sono utilizzati dalle Celebrity Cruises anche per indicare l’abbandono della nave.

A bordo delle Royal Caribbean, se sentite annunciare “Charlie, Charlie, Charlie“, significa che si sta verificando una minaccia alla sicurezza, in generale. Infine, le parole “Kilo, Kilo, Kilo“, sempre sulla Royal Caribbean, invitano l’equipaggio a riunirsi nelle stazioni di emergenza. Questo messaggio dato al personale di bordo può essere comunicato anche tramite segnale acustico: sette brevi suoni seguiti da un lungo suono della sirena della nave e del sistema di allarme interno.

Messaggi per emergenze mediche

Le crociere ospitano centinaia di persone durante il loro viaggio in mezzo al mare e possono succedere emergenze mediche di qualsiasi genere e gravità. Sulla Royal Caribbean, il codice per lanciare un’emergenza medica a bordo è “Alpha, Alpha, Alpha“, mentre su molte altre crociere in generale sentirete parlare di “Codice Blu“. Sulle navi Celebrity, invece, l’emergenza medica è segnalata con il messaggio in codice “Star Code, Star Code, Star Code“.

Altri messaggi: uomo in mare, rischio collisione e pericoli

Oltre agli incendi, ai rischi per la sicurezza e alle emergenze mediche, in una crociera possono verificarsi altre situazioni di pericolo o emergenza che richiedono l’intervento del personale di bordo.

Mr Mob“, per esempio, significa che c’è un uomo in mare, pericolo che può essere anche segnalato con tre fischi prolungati della nave e il campanello d’allarme generale (nel codice Morse è “Oscar”). Infatti, sulle navi Royal Caribbean e Celebrity, l’uomo fuoribordo è indicato dal codice “Oscar, Oscar, Oscar“.

Se sentite il messaggio in codice “Delta, Delta, Delta“, il personale sta comunicando che si sta verificando un possibile rischio biologico a bordo della nave.

Un altro codice di emergenza che si potrebbe sentire in nave è quello che recita “Echo, Echo, Echo“: nelle navi Royal Caribbean significa che c’è il rischio di una collisione con un’altra nave o con la costa, oppure indica che si sta iniziando ad andare alla deriva. Altre compagnie, invece, usano lo stesso codice per indicare che c’è il pericolo di vento molto forte durante la permanenza della nave nel porto. Questo segnale avvisa l’equipaggio di tenersi pronto per avviare determinate manovre di sicurezza.

Purell, Purell, Purell“, seguito da una posizione, sulle navi Celebrity indica che c’è da pulire del vomito in un punto specifico, mentre se sentite pronunciare le parole “Zulu, Zulu, Zulu“, significa che c’è in corso una rissa in qualche punto della nave.

Categorie
Consigli crociere linee aeree Viaggi viaggiare

Come fare il check-in per una crociera

State finalmente avverando quel sogno nel cassetto che avevate da tempo, ossia partire per una entusiasmante crociera alla scoperta di molteplici località nel mondo: potrete esplorare città vibranti, paesaggi naturali, culture differenti, storie di vita e tradizioni antiche e moderne, tutte in un unico viaggio itinerante attraverso mari e oceani.

Ovunque scegliate di vivere l’esperienza della vostra prima crociera, prima di partire è necessario preparare tutta la documentazione di viaggio, effettuare il check-in e il controllo bagagli, proprio come serve fare anche prima di viaggiare con un aereo. Ma quali sono le regole da seguire? E come fare il check-in per una crociera? Ecco tutte risposte ai dubbi.

Documentazione necessaria per viaggiare in crociera

Prima di procedere con il check-in, che vi permette di registrare anche i bagagli che porterete a bordo, è importante raccogliere e preparare tutta la documentazione che dovrete presentare per salire sulla nave. Avrete quindi bisogno di:

  • Numero di prenotazione
  • Carta d’identità o passaporto a seconda di quali tappe ai porti effettuerai, oltre a eventuali visti (se necessari)
  • Eventuali biglietti aerei se prevedi il ritorno in aereo
  • Etichette per i bagagli
  • Modulo d’imbarco (se fai il check-in online, altrimenti ti viene consegnato consegnano in fase di imbarco al porto)

Il modulo di imbarco e le etichette per i bagagli si ottengono tramite check-in, che può essere effettuato nel porto di partenza, oppure comodamente online. Vediamo come procedere.

Check-in al porto per la crociera

Tutti i passeggeri che partecipano a una crociera devono provvedere a effettuare il check-in e procedere con il controllo bagagli: questo avviene per una questione di sicurezza, garantendo così un maggiore controllo su chiunque salga sulla nave.

Durante la procedura, ogni passeggero deve confermare i propri dati personali e quelli relativi ai bagagli che si porteranno a bordo. A tal proposito, ogni compagnia navale ha le proprie regole per quanto riguarda il numero di bagagli da imbarcare e il loro rispettivo peso. In linea generale, solitamente ogni passeggero ha diritto a un bagaglio a mano e a un bagaglio più grande di circa 20-30 chili.

Effettuare il check-in per una crociera è piuttosto semplice, ma è importante verificare di avere con sé il proprio documento d’identità e la conferma della prenotazione.

Ogni porto ha un’area apposita dedicata ai check-in. È quindi necessario presentarsi ai desk della compagnia di navigazione con la quale si viaggia, nei quali esibire la propria documentazione. Il personale addetto effettua un controllo dei dati e chiede poi di posizionare i bagagli sul nastro trasportatore, che li pesa. Attenzione a non superare i limiti di peso, poiché potrebbero essere richiesti pagamenti extra o potrebbe addirittura venire negato l’imbarco dei bagagli troppo pesanti.

Una volta controllata la valigia, il personale appone l’etichetta di riconoscimento. Gli stessi bagagli vengono infine recapitati all’interno delle cabine di ciascun passeggero.

Check-in online per la crociera: comodo e veloce

Molte compagnie di navigazione hanno iniziato ad offrire un servizio di check-in online sul proprio sito web, in modo da velocizzare le procedure d’imbarco. Anzi, il web check-in in alcune compagnie è ormai obbligatorio.

Ma come fare il check-in online per una crociera? La procedura è molto semplice e veloce. I passeggeri dovranno accedere al sito della compagnia di navigazione, compilare i moduli di imbarco inserendo il numero di prenotazione e confermando i propri dati personali, insieme a quelli relativi ai bagagli da imbarcare. Potrebbe essere richiesto anche un recapito d’emergenza durante la procedura di check-in. Infine, servirà stampare la conferma dell’avvenuto check-in e il modulo d’imbarco, che verranno inviati al passeggero generalmente entro 48 ore dalla partenza.

In genere, nella fase di check-in si deve stampare anche il tagliandino di riconoscimento da apporre autonomamente sulle valigie, che dovranno comunque passare dalla fase di controllo bagagli nel porto. È molto importante verificare sempre di inserire i dati corretti, poiché la modifica dei moduli o la mancata segnalazione di un bagaglio possono richiedere costi aggiuntivi che possono risultare anche piuttosto dispendiosi.

Partire per una crociera è semplice, ma è importante conoscere a fondo tutte le procedure per non farsi trovare impreparati e per arrivare con il giusto anticipo. Uno degli errori più comuni, infatti, è quello di sottovalutare la durata dell’imbarco e di arrivare all’ultimo minuto: come accade per i voli aerei, bisogna fare attenzione a non rimanere chiusi fuori dal gate. In genere, dovrete tenere a mente che l’imbarco sulla nave inizia 4 ore prima della partenza e si conclude entro massimo 1 ora prima di salpare.

Categorie
Consigli crociere Viaggi viaggiare

Quali documenti sono necessari per viaggiare in crociera

Siete pronti per un viaggio in crociera, ma siete sicuri di aver preparato tutti i documenti che vi possono servire? La prima cosa da ricordare è che, quando si organizza una vacanza in crociera, diventa indispensabile il controllo dei documenti necessari.

Infatti, tutto cambia in base all‘itinerario scelto: non c’è una risposta univoca a questa domanda, per questo è necessario informarsi e non incappare in errori.

Quindi, diverso tempo prima di partire, bisogna essere certi che i documenti che si hanno siano validi e sapere se ne vanno aggiunti altri. Potrebbe bastare la carta d’identità, mentre in altri casi essere necessario un passaporto. In altri ancora agiungersi uno o più visti.

La cosa migliore da fare, se state organizzando la vacanza da soli, è quella di informarsi sul sito della compagnia di navigazione, oppure telefonando. Potrebbe essere necessario chiedere anche all’autorità governativa locale. Se ci si muove tramite agenzia, invece, chiedere supporto al personale.

Quali documenti portare con sé in crociera

Pensiamo a che esperienza terribile possa essere presentarsi all’imbarco della crociera, ma non poter partire per la vacanza tanto desiderata perché non si hanno con sé i documenti adatti. Per evitare che questa brutta situazione possa capitare a voi, è bene stare molto attenti ad avere tutto con sé.

Ma quali sono i documenti da portare con sé in crociera? Innanzitutto, un documento di identità. Ci sono paesi in cui basta la carta di identità e altri in cui viene richiesto un passaporto: è bene che il passaporto abbia una validità superiore a quella del periodo della vacanza, con una scadenza residua di oltre sei mesi. Potrebbero essere tenuti dal personale della nave, nel caso debbano esibirli alle autorità portuali.

Possono, inoltre, essere necessari visti turistici: questi devono essere richiesti da chi parte per la vacanza, prima di imbarcarsi. Anche in questo caso bisogna prestare molta attenzione, per non dimenticarne qualcuno.

Va anche ricordato che le normative spesso cambiano e che quindi bisogna verificare che siano sempre attuali.

Cosa serve per partire con i minori: i documenti

Quandi si parte per una crociera in compagnia di passeggeri minori è bene sapere che, sia il passaporto che la carta di identità, devono essere loro documenti personali. Inoltre, se non viene riportato il nome dei genitori,  serve anche un certificato di nascita.

Prima della partenza, comunque, è sempre bene informarsi presso le autorità locali per avere la certezza che i documenti siano corretti per quel tipo di viaggio.

I documenti di viaggio

Non solo i documenti personali: quando si parte per una crociera è bene ricordare di avere anche quelli della vacanza con sé. Tra quelli richiesti vi sono il modulo di imbarco, il biglietto e il riepilogo del pacchetto di servizi scelti.

Se si raggiunge il porto con treni o aerei, è bene ricordarsi di partire anche con tutta la documentazione necessaria per salire su quei mezzi, per evitare situazioni spiacevoli.

Qualche consiglio e info utile per i documenti

Ci sono alcuni consigli utili che è bene seguire per essere organizzati al meglio quando si parte per una crociera. Uno di questi è quello di avere con sé la fotocopia di tutti i documenti, una sicurezza in più che può risultare utile in caso di smarrimento. Tenere a portata di mano tutta la documentazione richiesta: questo facilita e velocizza le operazioni di imbarco.

Non dimenticarsi le scadenze, se si programma per tempo una vacanza in crociera ricordarsi sempre di controllare dopo quanto tempo scade il passaporto: spesso la validità residua richiesta è di oltre sei mesi. Se non la si ha, meglio procedere con un rinnovo per non incappare in brutte sorprese.

Infatti, se non si hanno i documenti corretti, non ci si può imbarcare e neppure richiedere il rimborso.

 

Categorie
crociere Europa Grecia isole itinerari mare Mediterraneo Notizie Viaggi

Ripartono straordinarie crociere per i mari d’Europa

Saranno 101 gli itinerari in crociera di Norwegian Cruise Line (Ncl) in Europa per la stagione 2024, con 38 viaggi di andata e ritorno e 63 partenze a open jaw che fanno scalo in 140 porti tra Nord Europa, Mediterraneo, isole greche e costa atlantica. Ecco gli itinerari che i viaggiatori avranno la possibilità di scegliere per questa estate.

Le offerte di questa estate di Norwegian Cruise Line

La stagione crocieristica della compagnia di navigazione americana Norwegian Cruise Line ha preso il via nei giorni scorsi con l’arrivo della Norwegian Epic al suo porto di partenza a Civitavecchia, per un viaggio di 10 giorni tra le isole greche e l’Italia. La compagnia ha previsto 13 porti di imbarco per nove diverse navi, comprese le più recenti di Prima Class, a bordo delle quali viene offerto intrattenimento di qualità, ristorazione di livello mondiale e una vasta gamma di attività adatte a tutta la famiglia. C’è, inoltre, la possibilità di personalizzare l’esperienza di vacanza in base alle proprie preferenze, senza orari fissi, grazie alle proposte Freestyle Cruising e Free at Sea, con una serie di vantaggi.

Gli ospiti delle navi di Norwegian Cruise Line hanno a disposizione una media di 10 ore in porto, in questo modo possono esplorare autonomamente o scegliere tra un’ampia gamma di escursioni a terra pensate per fornire un’esperienza approfondita di ciascuna destinazione, con collezioni come Beyond Blueprints, per scoprire i segreti del design e le storie dei monumenti più iconici d’Europa, Gourmet Tours, ideato per gli amanti del buon cibo, Go Local, una selezione di itinerari che invitano a riscoprire usi e costumi nelle varie destinazioni.

I passeggeri che aspirano a spendere sempre più tempo in Europa e a immergersi più a fondo nella sua ricca storia possono approfittare, inoltre, del programma Cruisetours di NCL, un’opzione pre e post crociera che include voli di andata e ritorno, soggiorni in hotel, trasporti ed escursioni. Attualmente sono disponibili in dieci destinazioni europee, tra cui Istanbul, Parigi, Barcellona, Reykjavik, Roma e Venezia. Infine, per chi vuole prenotare in anticipo la prossima vacanza estiva, sono già in vendita le crociere in Europa per tutto il 2025.

A bordo delle navi Ncl

Tra maggio e novembre salperà nel Mediterraneo la nuovissima Norwegian Viva, con una selezione di viaggi open jaw di 9, 10 e 11 giorni. Gli itinerari prevedono un diverso porto di imbarco e sbarco in destinazioni particolarmente ambite dai viaggiatori italiani, come Atene, Lisbona, Venezia (Trieste) e Roma (Civitavecchia).

La Norwegian Escape offre, invece, crociere di andata e ritorno da 8 a 10 giorni nel Mediterraneo occidentale con scalo ogni giorno in un porto, nonché crociere open jaw da 7 a 11 giorni con tappe in Italia, Grecia e Francia con un solo giorno in mare.

Per chi desidera esplorare le isole greche e la Turchia, la Norwegian Getaway sarà invece ad Atene dal 25 giugno, per itinerari di andata e ritorno da sette a dieci giorni, in ognuno dei quali la nave ormeggerà in un nuovo porto, consentendo agli ospiti di esplorare destinazioni da non perdere come Istanbul ed Efeso in Turchia, Heraklion (capitale dell’isola di Creta) Santorini e Mykonos, in Grecia. Con partenze selezionate, che includono pernottamenti a Istanbul, i viaggiatori avranno a disposizione più di 24 ore per visitare monumenti come la Basilica di Santa Sofia, il Palazzo Topkapi e il Gran Bazar.

Tra gli itinerari delle crociere Ncl in Europa ci sono, infine, quelli open jaw della Norwegian Star, attrezzata per la navigazione polare, con un ventaglio di crociere da 12 a 14 giorni, verso Islanda, Groenlandia e Canada in partenza a luglio e agosto. Tra gli scali, New York City e Reykjavik, Qaqortoq, in Groenlandia, St. John’s e Halifax in Canada.

Categorie
Consigli crociere turismo enogastronomico vacanze Viaggi

Vacanze in crociera: i cibi da evitare al buffet

Rilassanti, dotate di tutti i confort e da provare almeno una volta nella vita: le crociere sono una forma di vacanza molto apprezzata perché permettono di viaggiare, di osservare il mare da un punto di vista privilegiato, di godere di tramonti e albe mozzafiato e di osservare le stelle senza nulla intorno a sé. Oltre a tutto questo si tratta di vacanze durante la quali si può staccare da tutto mentre si scoprono (o si riscoprono) luoghi nuovi.

Ci sono tantissimi ottimi motivi per cui vale la pena fare una vacanza in crociera, ma non bisogna dimenticare di tenere sotto controllo alcune cose, tra cui l’alimentazione.

Soprattutto il buffet, che è una forma di servizio molto apprezzata, ma che bisogna sempre saper gestire con molta attenzione. A partire dai cibi che è meglio evitare al buffet delle crociere.

Buffet delle crociere, quali cibi è meglio non mangiare

I servizi sulle crociere sono sempre di altissimo livello e ci si può fidare di quello che viene servito, ma ci sono alcuni alimenti (e comportamenti) che andrebbero evitati e alcune regole che andrebbero seguite.

Tra gli alimenti i cibi a cui prestare attenzione vi sono senza dubbio gli alcolici e le bevande zuccherate. Ovviamente ogni viaggiatore acquista il proprio pacchetto vacanze, ma se si ha l’accesso alle bevande meglio evitare di esagerare. L’acqua è sempre la scelta migliore e, senza dubbio, la più sana.

Nei buffet si trova davvero di tutto, attenzione se avete intolleranze alle possibili contaminazioni: sempre meglio chiedere al personale. Le compagnie sono molto attente e se conoscono le esigenze dei loro ospiti possono fare tutto al meglio. Ad esempio, chi non può mangiare glutine, potrebbe avere a disposizione menu appositi nei ristoranti presenti sulla nave. Per questa tipologia di comunicazioni potrebbe essere fornito un apposito modulo ai viaggiatori, in cui si possono esplicitare esigenze alimentari specifiche. In altri casi può bastare dirlo all’agenzia di viaggio o telefonare ai numeri appositi.

Dolci: attenzione a non esagerare. Così come per le bevande, anche questi vanno mangiati con parsimonia altrimenti si corre il rischio di stare male. Evitare di abbuffarsi al buffet della nave e lasciar perdere i cibi che sappiamo potrebbero darci fastidio. Anche se sono molto allettanti.

A volte i buffet sulle navi da crociera sono molto affollati, un aspetto di cui tenere conto se non si ha voglia di lunghe attese.

Qualche info utile quando si mangia in crociera

Ci sono alcune cose da sapere prima di partire per una vacanza in crociera. La prima è che, se si vogliono consumare degli snack, come patatine, barrette o merendine, la scelta migliore è quella di portarli da casa: in genere quando si è in nave le cose costano un po’ di più e trovare dei piccoli metodi di risparmio quando si viaggia non fa mai male.

Quando vedete che c’è molta coda per un alimento, fidatevi: potrebbe essere un segnale di apprezzamento da parte degli altri passeggeri. Per quanto riguarda gli orari di apertura del buffet la risposta è che potrebbero variare da una compagnia all’altra

Sperimentare è sempre un’ottima idea: siete in vacanza e potete provare piatti nuovi o abbinamenti inediti. È l’occasione giusta per uscire dalla propria zona di confort e virare su qualcosa di più particolare.

Capita anche che alcuni prodotti su determinate navi siano fatti al momento, come – ad esempio – le mozzarelle: informatevi e, nel caso, provate le varie specialità.

Categorie
America Centrale Caraibi Costa Rica crociere Notizie Viaggi

Crociere ai Caraibi e in Costa Rica, ma a bordo di un veliero

È vero, l’estate è praticamente alle porte e stiamo tutti assaporando le vacanze estive, ma non ciò non toglie che si possa già cominciare a pensare a quelle invernali. Magari si può progettare di fare una crociera tra le spiagge paradisiache dei Caraibi, oppure alla scoperta della natura autentica in Costa Rica. Se l’idea vi piace sappiate che c’è un’incredibile notizia in più: ora si può navigare verso entrambe le destinazioni a bordo di un affascinante veliero.

Le crociere in veliero Star Clippers per la stagione 2024/2025

La compagnia che offre la possibilità di fare crociere in veliero ai Caraibi e in Costa Rica è Star Clippers, che per la stagione invernale 2024/2025 condurrà alla scoperta di questi due angoli del mondo da sogno, ma del resto i Caraibi sono un grande classico della loro programmazione, mentre i viaggi in Costa Rica sono stati ampiamente apprezzati nelle ultime due stagioni, e per questo riconfermati anche per la prossima.

Prenotando in anticipo le crociere in veliero per l’inverno 2024/2025, gli ospiti avranno maggior libertà di manovra, perché potranno selezionare con largo anticipo l’itinerario e la categoria di cabine che preferiscono e nelle date che risultano loro ideali per vivere questa straordinaria esperienza in mezzo ai mari.

Gli itinerari

La stagione invernale Star Clippers inizierà a novembre di quest’anno, momento in cui la flotta al completo raggiungerà i Caraibi. A navigare in questa magnifica zona del mondo saranno la Royal Clipper e il quattro alberi Star Flyer, che alterneranno ciascuna due rotte di settimana in settimana, che avranno come rispettivi home port Bridgetown, Barbados e Philipsburg, St. Maarten. Da Barbados solcheranno i mari ogni sabato le crociere Royal Clipper sulla rotta delle isole Grenadine e delle isole Windward, mentre da St.Maarten Star Flyer raggiungerà ogni settimana le Leeward e le isole del Tesoro.

Il quattro alberi Star Clipper, invece, proseguirà dai Caraibi fino al Canale di Panama e al Pacifico, dove avrà come home port Puerto Caldera in Costa Rica. Anche in questo caso, di settimana in settimana le rotte cambieranno: una navigherà verso sud, raggiungendo le isole di Cohiba e Parida a Panama, mentre l’altra toccherà anche il porto di San Juan del Sur in Nicaragua.

Alle crociere dalla durata sette notti si aggiungeranno quattro da due settimane che vedranno i velieri Star Clipper e Royal Clipper impegnati tra le isole del Mar dei Caraibi e il Canale di Panama. Entrambe in novembre, l’ammiraglia Royal Clipper percorrerà in 14 notti la rotta est-ovest da Barbados a Balboa a partire dal 2 novembre e, dal 16, quella ovest-est che la condurrà ad Antigua. A dicembre, invece, avverrà il passaggio est-ovest di Star Clipper, seguito a marzo 2025 dalla rotta inversa.

Come sono i velieri di Star Clippers

Salire a bordo della Royal Clippers è come vivere un sogno d’altri tempi: è entrata a far parte del Guinness dei Primati per essere il più grande veliero a vele quadre al mondo. È l’unico a 5 alberi, infatti, e con ben 42 vele spiegate e 134 metri di lunghezza. Pur sembrando elegantemente antica, la Royal Clipper è un’imbarcazione altamente moderna, dotata di ogni comfort e dei più avanzati sistemi di navigazione: ideale per una crociera all’insegna dell’avventura, del relax e della tradizione della vela.

Non sono di certo da meno i velieri a quattro alberi, considerati veri e propri gioielli del mare grazie alla loro gloriosa antica bellezza, pur essendo navi da crociera moderne e perfette per coloro che ricercano charme e eleganza vivendo l’atmosfera della leggendaria navigazione a vela.