Categorie
biblioteche giornate mondiali itinerari culturali Notizie Viaggi viaggiare

Le biblioteche più belle del mondo che meritano un viaggio

Le biblioteche sono, dai tempi dei tempi, luoghi di grande fascino e bellezza, dei veri e propri templi della cultura in cui rifugiarsi dal caos quotidiano, ma anche dove ammirare libri e ambienti eccezionali. In onore della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore, istituita dall’Unesco per promuovere la lettura, la pubblicazione dei libri e la protezione della proprietà intellettuale attraverso il copyright, che si celebra ogni anno il 23 aprile con numerose manifestazioni in tutto il mondo, noi di SiViaggia abbiamo selezionato per voi le biblioteche più belle che ci sono in giro per il pianeta.

Biblioteca del Trinity College, dove la fantasia prende vita

Iniziamo questo viaggio da Dublino dove sorge la biblioteca più antica e più grande dell’Irlanda: l’Old Library del Trinity College. Entrarci è come catapultarsi in un mondo in cui la fantasia prende vita, grazie alla presenza di tantissimi libri ma anche alla struttura stessa: è dotata di saloni che sembrano infiniti e soffitti che quasi arrivano al cielo.

Non sorprende, quindi, che l’Old Library di Dublino sia stata scelta come set di Harry Potter: è quella in cui il maghetto più famoso al mondo, in compagnia dei suoi inseparabili Ron ed Hermione, cerca incantesimi, libri proibiti e sortilegi. Proprio qui, tra le altre cose, è custodita l’arpa del Trinity College, meglio nota come “Arpa Brian Boru”, che è la più antica di tutto il Paese.

Real Gabinete Portugues da Leitura, una vera gemma

La Real Gabinete Portugues da Leitura è un gemma silenziosa e nascosta della festosa città di Rio de Janeiro, un luogo così suggestivo da essere stato persino definito dal Time, nel 2014, come la quarta tra le più belle biblioteche del mondo. Costruita in stile neomanuelino con un esterno in pietra calcarea decorato con le statue di alcuni esploratori portoghesi, come Pedro Alvares Cabral, Luis de Camoes e Vasco da Gama, è un capolavoro anche all’interno: ricalca lo stile neomanuelino nelle persiane, negli scaffali in legno per i libri e nei monumenti commemorativi.

Real Gabinete Portugues da Leitura

Fonte: Getty Images

La straordinaria Real Gabinete Portugues da Leitura, Rio de Janierio

Particolarmente suggestivo è il soffitto del Salão de Leitura, impreziosito da un bellissimo lampadario e un lucernario con struttura in ferro, il primo esempio di questo tipo di architettura in Brasile. È presente anche un imperdibile monumento in argento, avorio e marmo alto 1,7 metri, che celebra l’epoca delle scoperte.

Abbey Library di Saint Gall, un luogo speciale

L’Abbey Library di Saint Gall si trova in Svizzera ed è una delle biblioteche monastiche più importanti e antiche nel mondo. Fondata nell’VIII secolo e poi ricostruita nel XVIII secolo in stile barocco rococò, nel corso dei secoli ha accumulato sempre più volumi, alcuni dei quali hanno più di mille anni.

In quanto perfetto esempio di monastero in stile carolingio è stata dichiarata patrimonio dell’Unesco nel 1983, e conta ben quasi 160.000 di opere originali, di cui 2 100 manoscritti copiati tra il VIII secolo e il XV secolo, 1.650 incunaboli e numerosi codici, vecchi libri e documenti stampati.

New York Public Library, tra i simboli della Grande Mela

In questa lista non poteva di certo mancare la meravigliosa New York Public Library, la terza più grande biblioteca dell’America del Nord: comprende 88 sedi distaccate e 4 centri di ricerca accademici. Descriverle tutte è pressoché impossibile, e per questo vogliamo parlarvi della sua sede centrale che è ospitata nello Stephen A. Schwarzman Building sulla Fifth Avenue, in un maestoso edificio in stile beaux-art, fiancheggiato da due giganteschi leoni.

New York Public Library

Fonte: iStock

Gli interni della straordinaria New York Public Library

Si tratta di un luogo che potrebbe piacere anche ai bambini, perché al pian terreno c’è una sezione interamente dedicata a loro e in cui è conservato il peluche originale Winnie-the-Pooh del 1921, appartenuto a Christopher Robin Milne, figlio dell’ideatore di questo personaggio amatissimo. Per il resto, è un posto che possiamo definire un vero e proprio capolavoro artistico-architettonico, e che conserva oltre 52 milioni di volumi (fra libri cartacei, e-book, DVD), ed oggetti storici di incredibile valore.

Biblioteca dell’Abbazia di Admont, con cupole affrescate

La straordinaria Biblioteca dell’Abbazia di Admont si trova in Austria ed è ospitata in un magnifico monastero benedettino. Considerata la più grande biblioteca monastica del mondo, colpisce senza ombra di dubbio per le sue cupole magnificamente affrescate, gli scaffali di colore bianco e oro, le straordinarie porte nascoste e le interessanti sculture di Josef Stammel.

Questa incredibile biblioteca ha le dimensione di una cattedrale: occupa ben 79 metri di lunghezza per 14 metri di larghezza e le sue colorate cupole sono abilmente decorate da affreschi in Trompe l’oeil, realizzati da Bartolomeo Altomonte. In più, hanno anche un valore architettonico perché lasciano filtrare la luce naturale all’interno della struttura fino ad illuminarla completamente.

George Peabody di Baltimora, con interni eccezionali

Gli interni della George Peabody di Baltimora sono da sempre considerati tra i più belli del mondo: il visitatore si trova a camminare in un edifico monumentale impreziosito dalla presenza di un pavimento di marmo bianco e nero a lastre alternate, un lucernario di vetro satinato, cinque ordini di balconi in ghisa nera ornamentale e colonne con decorazioni dorate.

George Peabody di Baltimora

Fonte: Getty Images

La sontuosa George Peabody di Baltimora

La collezione principale, inoltre, vanta circa 300.000 volumi particolarmente incentrati sul secolo XIX e su temi come la religione, l’arte britannica, l’architettura, la storia americana, le lingue romanze, la storia della scienza, la geografia, l’esplorazione e i viaggi.

Biblioteca Marciana, tra le più grandi del nostro Paese

In questa lista non poteva di certo mancare una meraviglia italiana, e per questo abbiamo scelto una delle più grandi e suggestive biblioteche del nostro Paese: la Biblioteca Marciana di Venezia, che si fa spazio nell’incantevole cornice di Piazza San Marco. Attualmente custodisce più di un milione di volumi a stampa, carte geografiche e atlanti storici e offre una serie di straordinarie Sale Monumentali che si possono scoprire grazie ad un tour guidato.

Un’attività che vi consigliamo di fare in quanto la struttura è ricca di soffitti a volta decorati da stucchi e da pitture di Battista Franco e di Battista del Moro, dipinti che lasciano senza fiato, un globo terrestre e un globo celeste del XVII secolo e molte altre meraviglie che da sole valgono il viaggio.

Categorie
giornate mondiali Notizie Viaggi

Giornata mondiale dell’acqua: i luoghi più belli da scoprire in Italia

L’acqua è un bene essenziale, preziosissimo e che è giusto preservare e proteggere. Proprio per la sua importanza, ogni anno il 22 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Acqua. Si tratta di una ricorrenza istituita dalle Nazioni Unite, nel 1992, con lo scopo di ricordare a tutti quanto sia fondamentale per sopravvivere, ma anche per riflettere sull’importanza della gestione sostenibile delle risorse idriche e per sensibilizzare sulle azioni da intraprendere per preservare il pianeta e per tutelare tutti gli habitat acquatici. Per questo motivo, abbiamo selezionato per voi i migliori luoghi d’Italia in cui sono in atto progetti sostenibili legati al tema dell’acqua e dei suoi abitanti, ed altri dove l’acqua è l’assoluta protagonista.

L’acqua pura che sgorga dalle rocce delle Dolomiti

Siamo tra le meraviglie del Friuli Venezia-Giulia, bellissima regione italiana dove svettano nei cieli le altrettanto maestose cime dolomitiche. Da queste rocce straordinarie sgorga l’acqua Dolomia, e per la precisione dalle Dolomiti Orientali, oggi Patrimonio Unesco, in Val Cimoliana.

Questa acqua è il frutto delle nevi e del contatto con la roccia dolomia, dalla quale assume anche i più preziosi componenti. Si tratta di un’acqua pura che, filtrando lentamente attraverso la roccia, va a formare un antico ed enorme bacino idrogeologico. Oggi viene imbottigliata così come sgorga alla sorgente con lo scopo di preservare le eccezionali caratteristiche fisico-chimiche, organolettiche e di purezza, e per dare intatto al consumatore tutto il suo valore.

La spettacolare Laguna di Grado

A Grado, sempre in Friuli Venezia-Giulia, il territorio offre una straordinaria ricchezza naturale: qui si estende una laguna lunga 25 km, considerata una delle più belle del bacino del Mediterraneo. Pregna di riserve naturali che sono custodi di preziosa biodiversità, è anche la culla della la Foce dell’Isonzo, dove vivono più di 340 specie di uccelli.

Laguna di Grado sostenibile

Fonte: iStock

Un angolo della Laguna di Grado

Un’ecosistema importantissimo, quindi, e che deve essere preservato. Per questo motivo, negli ultimi anni sono stati effettuati diversi lavori di ripristino che hanno dato vita ad habitat utilizzati da un elevato numero di specie di uccelli (e non solo), e moltissimi altri interventi.

Nel corso del 2024, inoltre, verranno realizzati nuovi ripristini ambientali analoghi con l’obiettivo di ricreare paludi d’acqua dolce e canneti, migliorando la biodiversità e la fruizione turistica dell’area.

L’incantevole Isola del Giglio

L’acqua non manca di certo presso l’Isola del Giglio, incanto della Toscana, che è senza ombra di dubbio rinomata per le sue bellezze naturali: è lambita da un mare cristallino color smeraldo, offre fondali ricchi e pescosi, e il suo territorio è per il 90% ancora selvaggio, una sorta di sogno che diventa realtà.

Quest’angolo d’Italia, tuttavia, mette a disposizione anche la possibilità di fare vere e proprie esperienze sostenibili, in quanto nel corso degli anni si è fatta capofila di diverse iniziative. Per esempio, ha dettato delibere plastic free, ma ha anche ottenuto il riconoscimento delle 5 vele di Legambiente, indicatore della qualità delle acque e dell’ambiente.

Parco nazionale della Majella, una gioiello sostenibile

Il Parco nazionale della Majella è uno dei polmoni verdi della regione Abruzzo, una vera e propria oasi naturale dove vivono diverse specie vegetali, rare specie di animali e molto altro ancora. L’acqua di certo non manca: regala viste panoramiche che spaziano dal Gargano fino al Conero e all’interno del suo territorio si trovano ben sette riserve naturali statali.

Non è un caso, quindi, che il parco ogni anno proponga escursioni, visite guidate a tema e laboratori che mirano all’Educazione Ambientale. È anche attivo un progetto che ha l’obiettivo di recuperare, conservare e valorizzare le varietà agricole autoctone, favorendo interventi qualificanti in un’ottica di sviluppo sostenibile e durevole.

Sud Sardegna, meraviglia allo stato puro

Sapevate che nel 2016 il Sud Sardegna è stato proclamato dalla Commissione europea la “Prima destinazione sostenibile d’Europa”? Il motivo? Il modello di turismo sostenibile basato sulla salvaguardia dell’ambiente e delle identità locali.

Ci troviamo nel meraviglioso lato costiero meridionale che si sviluppa attorno a Cagliari, compreso tra Chia e Costa Rei. La natura qui è eccezionale, e di certo non sono da meno le mete in cui è l’acqua ad essere la protagonista: da queste parti le coste sono meno frastagliate e sono quindi ricche di lunghe distese di sabbia, che sembrano rubate direttamente al paradiso.

Le coste del Sud Sardegna

Fonte: iStock

Paesaggio costiero nel Sud Sardegna

Le Eco-Spiagge dell’Emilia-Romagna

L’Emilia-Romagna vanta un primato davvero interessante: qui c’è il più alto numero di Eco-Spiagge Legambiente. Il suo mare, inoltre, è spesso risultato “eccellente” in più di 80 località.

Non vi sorprenderà sapere, quindi, che la regione annovera numerose spiagge Bandiera Blu e Verde, hotel Ecolabel compatibili con aree protette e riserve naturali, varie campagne di educazione ecologica, programmi di risparmio energetico e spiagge attrezzate (ma sostenibili).

Terme Merano, relax sostenibile

Le Terme Merano, in Trentino Alto-Adige, sono state le prime a livello mondiale ottenere il riconoscimento di sostenibilità EarthCheck, una certificazione che attesta l’eccellenza della struttura e anche un punto di partenza per una crescita futura, evidenziando il ruolo cruciale della sostenibilità.

Sono tantissime le innovazioni che sono state introdotte in questo stabilimento, come il Bio Nature Pool, un lago balneabile naturale che ha eliminato completamente l’uso di prodotti chimici, l’uso di generatori alimentati da pannelli solari e molto altro ancora.

Le fragorose cascate di Lillaz a Cogne

Infine Cogne, in Valle d’Aosta, dove la sostenibilità è all’ordine del giorno, tanto da essere una delle mete più green al mondo. Merito del servizio di navette gratuito, dell’attenzione alla salvaguardia dei propri parchi e dell’intervento dei suoi abitanti per la promozione della cultura tradizionale.

Situata all’interno delle meraviglie del Parco Nazionale del Gran Paradiso, permette di apprezzare favolosi paesaggi grazie a differenti attività, tutte amiche dell’ambiente, tra cui poter scegliere. Durante la belle stagione, per esempio, è assolutamente consigliato fare attività di trekking o visitare le fragorose Cascate di Lillaz, che sono un vero trionfo di natura e bellezza allo stato puro.

Categorie
animali giornate mondiali vacanze Vacanze con animali Viaggi

Dove e come trascorrere vacanze serene in Italia con gli animali

Il 26 agosto è la Giornata Mondiale del Cane, il migliore amico dell’uomo che, insieme ai suoi padroni, merita di partire per le vacanze e godersele a 360°. Per questo motivo Spiagge.it, il portale di riferimento nel nostro Paese per la prenotazione di ombrelloni e la gestione degli stabilimenti balneari, ha deciso di condividere con noi tanti consigli utili per le vacanze in riva al mare con gli amici a quattro zampe, a partire dal rivelarci le regioni più pet-friendly di tutta Italia.

La classifica delle regioni migliori in cui andare in vacanza con gli animali

È la bellissima (e sabiosissima) Emilia-Romagna la regione più pet-friendly d’Italia. Vi basti pensare che da queste parti si concentra quasi il 30% degli stabilimenti italiani prenotabili su Spiagge.it che sono perfetti anche per gli amici a quattro zampe. Offrono, infatti, servizi basilari come la fornitura di ciotole e la possibilità di utilizzare vaporizzatori e fontanelle.

Ma il podio se lo meritano anche due altre regioni da sogno: il Lazio e la Toscana. La classifica continua subito dopo con Puglia, Campania, Liguria, Calabria, Abruzzo, Sicilia e Marche.

Il primato dell’Emilia-Romagna, però, non si ferma alla presenza degli stabilimenti balneari con servizi basici. La regione del Nord Italia raggiunge il gradino più alto del podio anche per quanto riguarda i servizi aggiuntivi per il benessere e l’intrattenimento degli animali. Un esempio? Qui tantissime spiagge offrono servizi extra come aree relax per lo svago e il gioco, piscine, servizi di dog sitting, controlli sanitari e assistenza veterinaria, consulenze educative e percorsi mobility o di approccio all’acqua. Seguono Toscana, Liguria e Puglia.

In vacanza con il cane

Fonte: iStock

I consigli per andare in vacanza con il cane

I consigli per trascorrere vacanze serene

Consapevoli della loro expertise al riguardo, i ragazzi del portale più “estivo” d’Italia hanno deciso di condividere con noi anche i migliori suggerimenti per trascorrere vacanze serene con i propri cani.

Innanzitutto, è bene sapere che anche i pelosetti hanno la necessità di rimanere idratati. La prima cosa da fare, quindi, è portare sempre con sé, soprattutto nel caso in cui lo stabilimento non le metta a disposizione, molta acqua fresca e una ciotola. Tutto questo serve a evitare che l’animale provi a bere l’acqua salata del mare, che potrebbe provocare problemi allo stomaco o causare disidratazione.

In secondo luogo, è buona norma portarsi dietro un asciugamano anche per lui in modo che eviti di scottarsi l’addome e le zampe con la sabbia, ma anche per portare sollievo

dalle alte temperature: basterà immergerlo nell’acqua e avvolgerlo intorno all’animale, oppure farcelo stendere sopra.

Un terzo e fondamentale suggerimento è quello di raggiungere le spiagge, in special modo durante le ore più calde, utilizzando i percorsi pedonali che sono spesso più freschi. In questo modo i nostri cani eviteranno di scottarsi le zampe e di ustionarsi.

Una cosa molto importante da fare è prestare attenzione alle correnti in quanto potrebbero mettere alla prova gli amici a quattro zampe, soprattutto se di piccola taglia.

Fondamentale, sia per gli esseri umani che per i cani, è usare le creme solari. In commercio, infatti, esistono numerosi prodotti creati appositamente per gli animali, in particolare quelli dal pelo chiaro, corto e sottile. Le creme solari vanno applicate soprattutto sulle aree esposte alla luce diretta del sole, come orecchie, addome o pieghe cutanee.

Infine, il consiglio più rilevante di tutti: divertirsi! Oltre ai servizi extra dedicati al benessere degli animali, alcuni stabilimenti mettono a disposizione anche aree relax per lo svago e il gioco e piscine riservate per fare un bagno e rinfrescarsi anche quando il mare è particolarmente mosso.

Ma non solo. A questi si aggiungono persino le consulenze educative e i percorsi di mobility, che aiutano a rafforzare l’intesa tra cane e padrone, e il servizio di dog sitting per prendersi una pausa e lasciare che gli animali giochino tra loro.

Non resta che partire in compagnia dell’amico più fedele dell’uomo e vivere, insieme, un’estate all’insegna del divertimento.

Bambini in spiaggia con il cane

Fonte: iStock

Divertirsi con il cane al mare

Contenuto offerto da Spiagge.it

Categorie
eventi giornate mondiali itinerari culturali Notizie Viaggi

Giornata Mondiale della Poesia, gli eventi imperdibili

Il giorno 21 marzo, in concomitanza con l’arrivo della primavera, si celebra la Giornata Mondiale della Poesia istituita dalla XXX Sessione della Conferenza generale dell’Unesco nel 1999 e celebrata per la prima volta il 21 marzo dell’anno successivo. La ricorrenza ha l’obiettivo di riconoscere alla poesia un ruolo privilegiato nella promozione della comunicazione e della comprensione interculturale, della diversità linguistica, della comunicazione e della pace.

Giornata Mondiale della Poesia e delle Foreste 2022

Ma in realtà, in data 21 marzo, non si celebra solo la Giornata Mondiale della Poesia. Questa è anche la Giornata Internazionale delle Foreste, un evento che mira a ripristinare queste meraviglie della natura per contribuire a creare un mondo più sano.

Per questa occasione i Parchi Letterari italiani riuniscono i temi del viaggio, della letteratura e dell’ambiente per celebrare insieme il paesaggio in un lungo percorso naturale e poetico.

Quest’anno, sfortunatamente, sarà una ricorrenza  un po’ particolare: l’emergenza pandemica e le immagini che arrivano ogni giorno dai luoghi di guerra non lasciano grandi spazi per i festeggiamenti. Nonostante questo, con letture, incontri, percorsi naturalistici e letterari, case museo, mostre e articoli, la rete dei Parchi Letterari proverà a ritrovare insieme i motivi di ispirazione di alcune tra le più belle pagine della letteratura.

Quali sono i parchi Letterali in Italia

Sono tanti e si trovano in tutto il nostro Paese. Ne abbiamo selezionati alcuni imperdibili a partire dal Parco Letterario Eugenio Montale alle Cinque Terre. Nacque in occasione dei 40 anni dal Nobel per la letteratura al poeta. Il suo scopo è far rivivere al visitatore le emozioni intense che Montale ha sempre espresso tramite i versi delle sue liriche.

Il parco porta il nome del poeta poiché proprio qui, a Monterosso, trascorreva le sue estati. Simbolo di questo parco letterario è infatti la casa in cui Montale soggiornò per lungo tempo e che lui stesso chiamava o “la pagoda giallognola” o “la casa delle due palme”.

Incredibile anche il Parco Letterario Pier Paolo Pasolini a Ostia. Quest’anno ricorre persino il centenario della sua nascita e in quest’area è possibile passeggiare tra citazioni e frasi tratte dalle sue opere e da percorsi bibliografici.

Nel parco, aperto ogni giorno dalle 9 al tramonto, sono promosse ogni anno numerose attività culturali e di valorizzazione del territorio, tra cui mostre, conferenze, visite guidate, attività di book-crossing, eventi letterari e artistici.

Ad Aliano, in provincia di Matera, sorge il Parco Letterario Carlo Levi che opera dal 1998. L’idea di base in questa circostanza è stata quella di utilizzare la fonte letteraria come codice di lettura del territorio, per scoprirne e valorizzarne i diversi aspetti che ne configurano l’identità.

Le molteplici iniziative vogliono, quindi, recuperare e valorizzare l’identità, la cultura, la storia e le tradizioni locali, svolgere programmi finalizzati alla diffusione e alla conoscenza della letteratura, delle arti figurative e dello spettacolo. Ma non solo. Vogliono anche promuovere studi, ricerche, convegni, pubblicazioni, mostre, spettacoli, concorsi, premi letterari di particolare interesse.

Per sapere quali saranno gli eventi che si terranno in Italia in occasione della Giornata Mondiale della Poesia e della Giornata internazionale delle Foreste, vi rimandiamo a questo sito in costante aggiornamento.

giornata mondiale poesia

Una veduta di Aliano