Categorie
Istanbul linee aeree Notizie Viaggi viaggiare

Questa compagnia aerea regala un soggiorno se fai uno stop over

Viaggiare in aereo è spesso sinonimo di rapidità e comodità, ma può trasformarsi in un’esperienza estenuante a causa dei lunghi tempi di attesa nelle città di scalo, in aeroporti sovraffollati, senza alternative per trascorrere le ore interminabili.

Ma non se lo scalo è a Istanbul: infatti, Turkish Airlines offre ai suoi passeggeri un soggiorno gratuito ed entusiasmante per scoprire la città e rendere lo stop over ricco e stimolante, una vera e propria “vacanza nella vacanza”. Scopriamo di cosa si tratta nel dettaglio.

Il programma Stopover a Istanbul

Il programma Stopover a Istanbul della compagnia aerea Turkish Airlines permette ai passeggeri dei voli internazionali, con uno scalo di durata compresa tra 6 e 24 ore all’aeroporto cittadino, di rendere il proprio viaggio più interessante scoprendo la storia e la cultura dell’antica Bisanzio grazie al nuovo servizio Touristanbul.

Inoltre, chi ha una coincidenza di almeno 20 ore può soggiornare gratuitamente una notte in un hotel convenzionato a 4 stelle se viaggia in Economy Class e 2 notti in un hotel a 5 stelle se viaggia in Business Class. Il voucher necessario per il soggiorno viene emesso al termine della procedura di richiesta.

Invece di rimanere in aeroporto in attesa del volo successivo, i passeggeri di Turkish Airlines in transito internazionale possono così godersi gratis un magnifico tour per ammirare i monumenti più significativi di una città che è stata culla delle principali civiltà del passato: una volta saliti a bordo della navetta dedicata, ecco dispiegarsi davanti agli occhi meraviglie quali l’Acquedotto di Valente (noto in turco come l’acquedotto Bozdoğan), il quartiere di Balat sulle rive del Corno d’Oro, la moschea di Aga del XVI secolo, le Tombe di Sahaba (compagni del Profeta Maometto), la Moschea del Sultano Ahmed ( conosciuta come la Moschea Blu), la sinagoga di Ahrida del XV secolo, Piazza Beyazit, la Chiesa Bulgara di Santo Stefano, il Gran Bazar, la Grande Moschea di Santa Sofia e molto altro ancora.

Come candidarsi per usufruire dell’opportunità

Per aderire al programma Stopover a Istanbul, i passeggeri devono effettuare una prenotazione almeno nelle 72 ore antecedenti il primo volo inviando (all’indirizzo e-mail corrispondente al proprio Paese di partenza oppure tramite agenzia) le seguenti informazioni: nome, cognome, codice di prenotazione (PNR), numero del biglietto, date di alloggio desiderate, tipologia di camera preferita, numero di telefono e indirizzo e-mail.

Informazioni su Touristanbul: come funzionano i tour e come prenotare

Come accennato, chi ha un volo internazionale in coincidenza a Istanbul e uno scalo di durata compresa tra 6 e 24 ore, può approfittare del servizio gratuito Touristanbul per scoprire la città scegliendo uno degli otto differenti tour in base all’orario più adatto rispetto all’arrivo e alla partenza degli aerei.

Dopo essere atterrati all’aeroporto di Istanbul, i passeggeri saliranno a bordo di una navetta che li riporterà all’aeroporto alla fine del tour (sebbene gli orari dei tour siano organizzati e pianificati con cura, nel caso in cui un passeggero perdesse il volo, la compagnia si assicurerà che raggiunga la propria destinazione come previsto con il volo successivo).

Il servizio Touristanbul è prenotabile al banco degli Hotel situato al Terminal degli arrivi internazionali dell’aeroporto o al banco di Touristanbul nell’area transiti.

I passeggeri possono usufruire del tour gratuito utilizzando il numero del biglietto solo se emesso da Turkish Airlines con un codice che inizia con 235.

Categorie
aeroporti Costa Amalfitana linee aeree Notizie Viaggi

Aeroporto di Salerno, decollano i primi voli

Con l’inaugurazione della prima rotta, Milano Malpensa-Salerno-Costa d’Amalfi, riapre lo scalo campano. Questo volo è il primo di una serie di nuovi collegamenti tra l’aeroporto salernitano e il resto d’Italia e alcuni scali europei. Il primo aereo decollato alla volta di Salerno era un easyJet che d’ora in poi collegherà le due città tre volte alla settimana, anche d’inverno. Il volo è stato accolto dal Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. Ecco quali sono i prossimi voli in partenza, consentendo a milioni di passeggeri di raggiungere facilmente la Costiera Amalfitana.

Quali compagnie volano a Salerno

Dall’11 luglio, oltre a prendere il via il volo easyJet, c’è un collegamento – stagionale – di Volotea in arrivo Nantes, in Francia. Dal 12 luglio iniziano ad atterrare i voli easyJet, anche questi stagionali, provenienti da Berlino e da Ginevra, mentre dal 13 atterranno i voli provenienti da Londra-Gatwick e il volo di Volotea da Cagliari.

Gli operativi di Ryanair partiranno ad agosto: il 1° agosto, infatti, decollerà da Bergamo Orio al Serio il primo volo per Salerno, il 2 agosto partirà quello da Torino Caselle, per un totale di 16 voli settimanali che resteranno operativi anche nella stagione invernale, mentre il 4 agosto sarà inaugurato il volo stagionale da Londra Stansted. Dal 2 di settembre, infine, prenderanno il via i voli di Volotea da e per Verona e Catania.

easyJet_Volo-Inaugurale_salerno

Fonte: @easyJet

Il volo inaugurale di easyJet a Salerno e il taglio del nastro del Presidente della Campania, Vincenzo De Luca

Compagnie aeree low cost, quindi, almeno per il momento, e più che altro rotte stagionali, poi si vedrà. Tutti questi nuovi collegamenti porteranno turisti dal resto d’Europa e saranno una comoda alternativa alle rotte su Napoli il cui aeroporto, nella stagione estiva, è super stressato.

I futuri sviluppi dell’aeroporto di Salerno

E questo è solo l’inizio. Dopo l’inaugurazione dello scalo ci sarà una fase due. Nei prossimi anni, l’Aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi sarà ampliato e ammodernato. Nel 2025 è prevista la realizzazione di un nuovo terminal costruito interamente con materiali sostenibili, con pannelli fotovoltaici che ridurranno le emissioni di CO2 e numerose aperture laterali per permettere l’entrata della luce nell’edificio. Potrà anche disporre di cinque gate per far fronte ai numerosi arrivi e atterraggi delle compagnie aeree con voli a corto e a medio raggio.

Gli sviluppi fanno parte di un progetto molto più ampio, il Masterplan 2043 che prevede un piano di interventi per il nuovo scalo salernitano da realizzarsi entro il 2043, anno di scadenza della concessione. Tra le novità in arrivo nei prossimi anni sono previsti nuovi parcheggi, la nuova aerostazione progettata dallo studio napoletano GNOSIS, il prolungamento della metropolitana di Salerno con una stazione nelle immediate vicinanze dell’aeroporto e l’adeguamento delle infrastrutture stradali.

Nuovi voli, nuovi turisti

L’apertura dell’Aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi è destinata a rivoluzionare il turismo nella Regione Campania, rendendo la Costiera Amalfitana più accessibile anche al turismo internazionale, in quanto consentirà di scoprire con maggiore facilità le bellezze e i tesori nascosti di questa zona unica, a partire dalla città di Salerno, ma soprattutto luoghi dal fascino unico come Amalfi, Atrani, Positano, Praiano, Ravello, Scala, Tramonti e Vietri sul Mare o ancora Cetara, Conca dei Marini, Furore, Maiori e Minori.

Categorie
Curiosità linee aeree luoghi misteriosi Viaggi

Boeing 787, 747, 737: perché questi aerei cominciano con il numero 7

Vi siete mai chiesti perché nella sigla dei modelli aerei Boeing viene utilizzato sempre il numero 7? Ci sono il Boeing 787, 747, 737 senza dimenticare il 777, il 757 e il 767. Sono molti i miti che aleggiano intorno a questa domanda, come la credenza che parla del 7 come numero fortunato e che, scegliendolo, gli aerei siano meno soggetti a incidenti. Molti matematici e ingegneri, invece, erano certi che il numero del Boeing 707 era stato scelto perché rappresentava il seno dell’angolo spazzato dall’ala. Niente di più lontano dal vero! La verità è un po’ più banale e ve la raccontiamo di seguito.

Breve storia della numerazione dei Boeing

I primi modelli di Boeing non utilizzavano la numerazione con il 7 all’inizio, diventata una consuetudine solo a partire dal Boeing 707, ma vennero chiamati semplicemente Model 40, Model 80 o Model 247. Poco orecchiabili, vero? Dopo la Seconda Guerra Mondiale, l’azienda capitanata da William Allen subì un ampliamento: se fino ad allora la Boeing era una compagnia specializzata nella costruzione di arei militari, da quel momento in poi si espanse anche sul mercato degli aerei commerciali. Come conseguenza, a ogni dipartimento venne associato un numero a tre cifre e a quello dedicato alla progettazione dei jet da trasporto spettò il 700.

A sostegno di questa strategia di diversificazione, il dipartimento di ingegneria divise i numeri dei modelli in blocchi di 100 per ciascuna area: i blocchi 300 e 400 continuarono a rappresentare i velivoli militari, il blocco 500 sarebbe stato utilizzato per i motori a turbina, il blocco 600 era per i razzi e i missili e il blocco 700 era per gli aerei da trasporto. Il primo aereo sviluppato da quest’ultimo blocco era il modello 700, ma la compagnia decise che non suonava bene per essere il nome del loro primo jet commerciale. Il dipartimento marketing della Boeing suggerì come nome Boeing 707, dal suono molto più gradevole.

Una strategia di marketing vincente

In seguito arrivò il Modello 717, per l’Air Force, al cui nome è stata aggiunta la designazione militare KC-135. Così il dipartimento di marketing della Boeing decise che tutti i modelli, la cui numerazione iniziasse e finisse con il numero 7, sarebbero stati riservati esclusivamente ai jet commerciali. L’unica anomalia è stato il Boeing 720, poiché una versione a corto raggio e con migliori prestazioni del modello 707, commercializzato con numerazione 707-020. Dal Boeing 717 in poi tutti i jet commerciali Boeing sono stati chiamati in successione in base alla formula 7-7: 727, 737, 747. Fino all’ultimo modello di aereo per trasporto commerciale, il Boeing 787 Dreamliner.

Alcuni di questi aerei sono diventati famosi anche perché hanno superato la prova del tempo meglio di altri. Il 737, per esempio, ha trasportato i suoi primi passeggeri 50 anni fa ed è ancora operativo e in buone condizioni. Il 737, l’aereo di linea di maggior successo mai costruito, è in circolazione da così tanto tempo che ha esaurito la numerazione. Altri modelli hanno scritto la storia dei viaggi in aereo, come il 747, progettato e costruito nel 1967, il primo velivolo a doppio corridoio al mondo. Dopo il 737-900, la Boeing ha lanciato la serie 737 MAX. L’ultima versione è il 737 MAX 10, entrato in servizio nel 2020.

In conclusione, la risposta alla fatidica domanda è racchiusa in una strategia di marketing vincente, considerata una delle più grandi di tutti i tempi.
Categorie
linee aeree Notizie offerte Viaggi viaggiare

Ryanair festeggia l’anniversario: sconti incredibili per i passeggeri

Ancora indecisi sulla vostra prossima vacanza? Questa è l’occasione giusta per prenotare un viaggio: Ryanair festeggia il suo 10° anniversario tutto italiano – era il 3 luglio 2014 quando hanno avuto inizio le sue operazioni presso l’aeroporto di Milano Malpensa – e i 20 milioni di passeggeri che hanno scelto la compagnia aerea low cost per viaggiare. Non poteva dunque mancare un’offerta speciale pensata appositamente per i tantissimi turisti che, nei prossimi mesi, partiranno proprio dallo scalo milanese per le loro vacanze a bordo del vettore irlandese.

Ryanair, due offerte imperdibili

Sono ben due le promozioni lanciate da Ryanair in questa occasione speciale. L’offerta dedicata al suo anniversario prevede la possibilità, per i soli passeggeri in partenza dall’aeroporto di Milano Malpensa, di acquistare biglietti aerei a partire da soli 21,99 euro a tratta, per raggiungere alcune delle destinazioni più belle del network della compagnia. Non c’è però tempo da perdere: la promozione scade mercoledì 10 luglio, ed è soggetta a disponibilità. La bella notizia è che c’è ampia possibilità di scelta, dal momento che si può prenotare un volo per viaggiare fino a ottobre 2024.

“In qualità di compagnia aerea numero 1 in Italia, Ryanair è entusiasta di celebrare 10 anni di attività. Il nostro operativo per la Summer ’24 include 5 nuove entusiasmanti rotte verso Atene, Budapest, Parigi, Marrakesh e Tallin, offrendo ai clienti/visitatori di Milano una scelta ancora più ampia per le loro vacanze estive alle tariffe più basse d’Europa” – ha annunciato Mauro Bolla, Country Manager di Ryanair per l’Italia e il Mediterraneo orientale. Ma non è ancora finita qui, perché c’è un’altra sorpresa rivolta a tutti gli utenti del vettore low cost.

Per chi non ha intenzione di partire da Malpensa, infatti, è possibile comunque usufruire di un’offerta lampo imperdibile: prenotando il proprio volo entro giovedì 4 luglio, sarà possibile viaggiare dal 3 luglio al 31 agosto 2024 con il 20% di sconto. È un’occasione irrinunciabile per tutti coloro che non hanno ancora organizzato le vacanze estive, in attesa di una promozione last minute per risparmiare un po’. E ora scopriamo quali sono le destinazioni migliori per l’estate 2024.

Dove andare con Ryanair

Abbiamo visto che il network di Ryanair, sullo scalo di Milano Malpensa, è appena stato aggiornato per la stagione estiva: perché allora non approfittarne per visitare Marrakech? A partire da soli 14,99 euro, potrete scoprire questa splendida perla del Marocco, dove si respira un’atmosfera autentica. Considerata la più importante delle quattro città imperiali del Paese, si distingue per la sua architettura tipica e per l’uso di pietra arenaria rossa, che le è valso il soprannome di “città d’ocra”.

Dall’aeroporto di Ancona, invece, potete partire dalla volta di Düsseldorf a soli 16,99 euro: splendida città tedesca affacciata sulle rive del fiume Reno, è un importante polo economico e industriale, grazie anche alla sua posizione centrale nella regione della Ruhr. Divisa tra tradizione e modernità, offre davvero tantissimi spunti per una visita culturale e artistica. Tra i luoghi da non perdere c’è senza dubbio la Kunstsammlung Nordrhein-Westfalen, il museo d’arte moderna e internazionale che ospita opere di Paul Klee, Pablo Picasso e Marc Chagall, tra gli altri grandi artisti.

Infine, se partite dall’aeroporto di Napoli potete approfittarne per andare a Minorca a soli 14,99 euro. L’isola delle Baleari è una delle più note mete turistiche estive, dove si possono trovare piccole calette riparate per godersi una giornata in pieno relax e tantissimi locali notturni per chi ama la movida. Insomma, la destinazione perfetta sia per i giovani che per le famiglie, l’ideale per le vacanze dell’estate 2024.

Categorie
linee aeree Notizie Viaggi

Sciopero aerei del 5 luglio: i disagi negli aeroporti italiani

È caos nel settore trasporti, tanto che si preannuncia già un’estate rovente: per il 5 luglio 2024, è stato indetto uno sciopero che coinvolgerà alcuni dei principali aeroporti italiani, i cui disagi si sommano alla carenza di personale con cui le compagnie aeree combattono ormai da un paio d’anni. Scopriamo quali sono le date e gli orari dello sciopero, nonché i disservizi cui i passeggeri potrebbero andare incontro.

Sciopero 5 luglio: gli aeroporti coinvolti

Nel periodo post-pandemia, quando il settore turistico ha vissuto un momento di grande slancio, si sono manifestati grandi problemi per quanto riguarda il trasporto aereo. I disagi non sono ancora terminati, tanto che di recente Ryanair ha lanciato un appello all’UE contro i disservizi Atc a livello europeo, per i problemi al traffico aereo causato dalla carenza di controllori. È in un clima rovente, dunque, che viene indetto un nuovo sciopero dei voli aerei in Europa, il quale coinvolge anche diversi aeroporti italiani.

Lo sciopero è previsto per venerdì 5 luglio 2024, come si evince dal bollettino ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (aggiornato al 2 luglio). L’astensione sarà di 4 ore per il personale dell’aeroporto di Bologna, convocato da CGIL, CISL e UIL: i lavoratori si fermeranno dalle ore 13:00 alle ore 17:00. Successivamente si è aggiunto anche il personale di alcune aziende attive presso gli scali di Venezia, Milano Linate, Milano Malpensa e Roma Fiumicino. Lo sciopero si prolungherà invece per 24 ore presso gli aeroporti di Lamezia Terme, Crotone e Reggio Calabria, durando quindi dalle ore 00:00 alle ore 24:00 del 5 luglio.

Braccia serrate anche per alcune compagnie aeree, come ad esempio Aer Lingus: il vettore irlandese ha visto cancellati numerosi voli internazionali per via dello sciopero dei piloti, che ha riscosso grandissimo interesse da parte di tutto il personale. L’interruzione del servizio ha avuto inizio lo scorso 29 giugno, ma si sta protraendo ancora. Almeno fino al 7 luglio, come ha annunciato la compagnia aerea sui social, sono possibili ritardi e cancellazioni su tutti i suoi voli. I passeggeri potranno però cambiare data del viaggio gratuitamente o chiedere un voucher per voli futuri.

I disagi per i passeggeri

Lo sciopero aereo del 5 luglio potrà comportare numerosi disagi per i passeggeri, a partire dalle code per il check in e per il controllo sicurezza, sino al ritardo o alla cancellazione di alcuni voli. È dunque importante tenersi aggiornati in tempo reale sul proprio aereo, per verificare che sia tra quelli in partenza. In caso di cancellazione, i passeggeri hanno alcuni diritti di cui poter usufruire, per il disservizio che si sono trovati ad affrontare. Non è previsto il diritto ad una compensazione pecuniaria, bensì alla riprotezione o al rimborso delle spese che si debbono sostenere per raggiungere la propria destinazione.

“Nei casi di scioperi, il passeggero può subire un ritardo o una cancellazione del volo. Qualora non venga riprotetto dal vettore aereo con un nuovo volo, può sicuramente sostituirsi alla compagnia aerea e sostenere tutte le spese per raggiungere la meta prefissata. In questo caso sarà poi possibile avviare un reclamo di rimborso, rivolgendosi direttamente al vettore, a una claim company o a un proprio legale di fiducia” – spiega Felice D’Angelo, ceo di ItaliaRimborso (società che si occupa proprio di ritardi e cancellazioni dei voli).

Categorie
linee aeree Notizie Viaggi viaggiare

Il raw dogging è il nuovo (e bizzarro) trend di viaggio

Ti tendenze bizzarre, nel mondo dei viaggi (e non solo), ce ne sono davvero tantissime. Tuttavia, ultimamente va sempre più di moda un “nuovo tipo di viaggio in aereo” che è davvero particolare, e a cui è stato dato il poco adatto nome di “raw dogging“: consiste nel prendere un volo passando il tempo a bordo senza fare (quasi) un bel niente.

Cos’è quello che viene chiamato raw dogging

Il raw dogging è una vera e propria astensione da qualsiasi forma di intrattenimento durante un volo aereo: niente film, musica, libri o internet. Le uniche cose che si possono fare sono guardare fuori dal finestrino, fissare il vuoto o la mappa del proprio itinerario di viaggio. In sostanza, si dovrebbe esclusivamente stare da soli con se stessi e i propri pensieri.

A parlarne è un articolo della CNN che racconta di Michael Ceely, terapista californiana specializzata nel lavoro con gli uomini, che credeva che il raw dogging fosse una forma di disintossicazione digitale e di meditazione. Tuttavia, un numero sempre maggiore di giovani su internet, in particolare sui social media, sta adottando questa stessa pratica facendola diventare una sorta di competizione, soprattutto tra gli uomini.

Basta fare un giro sui maggiori social per trovare video di uomini che hanno deciso persino di andare oltre la sfida, ovvero di non mangiare nulla che venga servito a bordo o, addirittura, evitare di andare in bagno. Eppure, teoricamente, mangiare e fare la pipì sono bisogni primari, e non forme di intrattenimento a bordo.

La tendenza è particolarmente popolare sui social media, dove gli utenti si sfidano a vicenda su chi percorre il tratto più lungo usufruendo del minor numero di servizi possibili, tanto da arrivare persino ad ottenere oltre 1,3 milioni di Like.

Anche alcune donne, ultimamente, sembrano provare interesse per questa nuova tendenza di viaggio, tanto che diverse TikTokker l’hanno persino definita la loro” forma di viaggio preferita”.

Da dove nasce questa tendenza

In un articolo di GQ si può leggere che la giornalista Kate Lindsay fa risalire l’origine di questa tendenza allo show televisivo Hijack, in cui il personaggio interpretato da Idris Elba si trova su un aereo senza telefono o altri dispositivi.

Tuttavia, nello show il personaggio non ha molto tempo per fissare il vuoto, poiché è impegnato a cercare di negoziare con un gruppo di terroristi che hanno dirottato l’aereo su cui si trova.

È davvero disintossicazione?

In sostanza, il raw dogging viene oggi mascherato come una forma di disintossicazione digitale e di meditazione in tutti i maggiori social network, al punto da attirare l’attenzione di una vasta comunità di utenti. Ma è davvero così o è solo una finta convinzione di chi lo pratica?

Come riporta un articolo de The Indipendent, il raw dogging nella migliore delle ipotesi è una dimostrazione di vera forza mentale e resistenza spartana. Nel peggiore dei casi, invece, è l’ennesima ossessione maschile per l’autocontrollo, strana e dal nome piuttosto grossolano, nascosta dietro la facciata della disciplina mentale o fisica.

Certo, nessuno vieta di trascorrere ore e ore di viaggio in aria senza fare altro che guardare dal finestrino, ma risulta davvero difficile trovarci un qualche tipo di beneficio che sia mentale, spirituale e/o fisico.

Categorie
linee aeree Notizie offerte vacanze estive Viaggi

Ryanair, l’offerta lampo per godersi le vacanze estive

Anche in tempo di rincari, è possibile trovare qualche offerta imperdibile per godersi una vacanza in tutta tranquillità (e senza spendere cifre assurde). Ryanair, una delle principali compagnie aeree low cost operanti in Europa, ha appena lanciato la sua ultima promo flash da cogliere al volo, per usufruire di biglietti a prezzi imbattibili per un’ampia selezione di destinazioni nel suo ricco network continentale. Ecco come fare.

Ryanair, la nuova offerta lampo

Mentre sul web si rincorrono le notizie in merito ai nuovi aumenti sui biglietti aerei, a causa della svolta green imposta dall’Unione Europea, è ancora possibile imbattersi in qualche promozione speciale per poter viaggiare low cost senza pensieri. L’ultima – solo in ordine temporale – è quella di Ryanair, una delle principali compagnie in Europa per i voli a corto e medio raggio. Si tratta di un’offerta lampo da non lasciarsi sfuggire: prenotando il proprio viaggio entro la mezzanotte di giovedì 27 giugno 2024, sarà possibile approfittare di prezzi imbattibili.

Le tariffe, naturalmente soggette a disponibilità, riguardano i voli programmati dal 1° luglio al 31 agosto 2024: è dunque un’occasione irripetibile per regalarsi una vacanza estiva last minute, se non avete ancora deciso dove andare quest’anno. Ma dovrete affrettarvi, perché l’offerta dura ancora poche ore e i posti vanno davvero a ruba. Quali sono le mete tra cui scegliere? Il network di Ryanair comprende tantissime destinazioni in Europa, nel Nord Africa e in Medio Oriente, splendide città d’arte e località di mare dove poter trascorrere un weekend fuori porta o una vacanza lunga. Ecco alcune possibilità.

Dove andare per l’estate 2024

Se partite dall’aeroporto di Milano Malpensa, potete raggiungere l’incantevole Kos a soli 14,99 euro a persona: la bellissima isola greca, la terza più grande del Dodecaneso, è una vera perla dell’Egeo. Considerata da sempre una delle principali mete turistiche del Paese, vanta luoghi ricchi di storia, arte e cultura, ma anche una vivace vita notturna e tantissime spiagge lambite da acque cristalline, l’ideale per una vacanza avventurosa o per trascorrere semplicemente qualche giorno in totale relax, ad abbronzarsi e fare tuffi rinfrescanti.

Sempre a partire da 14,99 euro a persona, dall’aeroporto di Bologna si può raggiungere la città di Tolosa: è un’ottima alternativa alla più affollata Parigi, che quest’anno ospita anche le Olimpiadi 2024. Situata lungo le rive della Garonna, il suo centro storico ospita due Patrimoni UNESCO assolutamente da visitare. Sono la Basilica di Saint-Sernin, uno degli edifici romanici più grandi d’Europa, e il celebre Canal du Midi: quest’ultimo è quel canale artificiale che collega il fiume al mar Mediterraneo, e si prolunga in direzione opposta verso l’oceano Atlantico. Perché non concedersi una mini crociera per scoprire le sue bellezze?

Dall’aeroporto di Bari, infine, si può partire alla volta di Malta con soli 16,99 euro a persona. L’isola del Mediterraneo è un gioiello perfetto per chi vuole concedersi una vacanza relax in spiaggia, ma anche per gli amanti delle immersioni: vi sono infatti diversi siti dove l’acqua è trasparente e il mondo sottomarino è una meraviglia, tutto da scoprire. Inoltre, non si può certo rinunciare a fare tappa a Marsaxlokk, pittoresco villaggio di pescatori dove si possono assaporare i sapori più genuini dell’isola.

Categorie
Europa linee aeree Notizie Viaggi

Tutti gli aumenti dei voli dell’estate

Aumentano di nuovo i costi dei biglietti aerei per l’estate, stavolta a causa degli adeguamenti che alcune compagnie aeree hanno in programma per via della nuova svolta green adottata dall’Unione Europea. La prima ad aver annunciato i rincari è Lufthansa, che ha cambiato le sue tariffe aggiungendo un sovrapprezzo applicabile a partire dai voli acquistati da oggi, mercoledì 26 giugno 2024. Scopriamo quali sono tutte le novità che ci attendono.

I rincari sui biglietti aerei: il motivo

Dopo la pandemia, abbiamo visto i costi dei biglietti aerei schizzare alle stelle: in un primo momento a causa dell’inflazione generale e della grandissima richiesta da parte dei turisti, fermi da due anni e impazienti di tornare a viaggiare. Poco dopo, l’aumento del prezzo del carburante ha provocato un nuovo adeguamento delle tariffe, rendendo spesso economicamente complicato, per molte famiglie, programmare le proprie vacanze. Stavolta ci aspettavano un’estate più semplice e conveniente, dal punto di vista dei costi.

Invece, molte compagnie aeree hanno già annunciato – o stanno per farlo – un nuovo aumento nei prezzi dei propri voli. Il motivo? Si tratta del piano UE per attuare la transizione green, motivo per cui i vettori hanno davanti a sé costi ben più importanti da affrontare. Dal prossimo anno, infatti, tutti i voli in partenza da un aeroporto dell’Unione Europea dovranno utilizzare una quota minima di carburante sostenibile per l’aviazione (SAF), che comporta un aumento delle spese da parte delle compagnie aeree. Il quale, in molti casi, verrà riversato (almeno parzialmente) sui costi dei biglietti aerei.

Le compagnie aeree che aumentano le tariffe

La prima compagnia aerea ad aver annunciato l’aumento delle tariffe è Lufthansa: il gruppo tedesco (di cui fa parte la nuovissima linea Lufthansa City Airlines) ha intenzione di aggiungere un sovrapprezzo ai biglietti acquistati a partire da mercoledì 26 giugno 2024, per i voli in partenza dal 1° gennaio 2025. L’estate, almeno per quanto riguarda il vettore tedesco, dovrebbe dunque essere “salva” da nuovi aumenti, ad eccezione di coloro che vogliono acquistare ora un biglietto per le vacanze del prossimo anno.

Sull’importo del sovrapprezzo, non sono ancora stati rivelati particolari dettagli. Se non che dovrebbe andare da 1€ a 72€, e che dovrebbe variare a seconda della lunghezza della tratta percorsa. Si prevede che numerose altre compagnie aeree abbiano intenzione di adeguare le proprie tariffe, e che presto dovrebbero seguire altri annunci simili a quelli di Lufthansa. Secondo il Corriere della Sera, ad esempio, anche Air France e i vettori del gruppo Iag (tra cui British Airways e Iberia) stanno valutando gli aumenti da applicare ai biglietti aerei.

L’obiettivo è quello di compensare i rincari dovuti all’obbligo di utilizzare quote crescenti di carburante sostenibile: nel 2025, le compagnie aeree dovranno volare con almeno il 2% di SAF, percentuale che andrà aumentando nei prossimi anni – sino ad arrivare al 70% nel 2050.

Lufthansa, d’altra parte, aveva già iniziato la sua svolta green adottando tariffe Green Fares, che consentono ai passeggeri di compensare le proprie emissioni di CO2 legate al volo. Secondo i dati rilasciati dalla compagnia, dal febbraio 2023 più di un milione di viaggiatori ha acquistato questi biglietti, compensando in totale oltre 77mila tonnellate di anidride carbonica.

Categorie
linee aeree Notizie Viaggi viaggiare

La compagnia aerea che permette alle donne di scegliere dove sedersi

Viaggiare da soli può essere un’avventura indimenticabile, ma è più che mai importante partire in tutta sicurezza, quando non si può contare su una compagnia durante la propria vacanza. Questo è, purtroppo, ancora più vero quando a mettersi in viaggio da sola è una donna: soprattutto in alcune località, i rischi possono essere piuttosto elevati. Ciò non deve però dissuadere alcuna persona a fare le proprie esperienze, cercando semplicemente di adottare tutte quelle precauzioni che possono rendere il viaggio più sicuro. È in quest’ottica che la compagnia aerea indiana IndiGo ha introdotto un nuovo servizio dedicato alle donne sole.

IndiGo: le donne sole possono scegliere dove sedersi

Una bella novità arriva dall’India, dove la principale compagnia aerea low cost ha introdotto un servizio davvero molto utile per le donne che amano viaggiare da sole. Di che cosa si tratta? È molto semplice: i passeggeri di sesso femminile che hanno una singola prenotazione per il volo (ma a quanto pare il servizio dovrebbe essere esteso anche in caso di prenotazioni familiari) possono, all’atto del check-in online, visualizzare i posti in cui saranno sedute altre donne in viaggio. In questo modo, sarà consentito loro di scegliere accuratamente dove sedersi e, magari, volare sentendosi maggiormente a proprio agio e in sicurezza.

“IndiGo è orgogliosa di annunciare l’introduzione di una nuova funzionalità che mira a rendere l’esperienza di viaggio più confortevole per i nostri passeggeri di sesso femminile. Ci impegniamo a fornire un’esperienza di viaggio senza precedenti a tutti i nostri passeggeri, e questo nuovo servizio è solo uno dei tanti passi che stiamo compiendo per raggiungere questo obiettivo” – si legge in una nota diffusa dalla compagnia aerea. In effetti, IndiGo si è distinta negli ultimi anni nell’attenzione per i viaggiatori, introducendo novità interessanti come una sempre più completa digitalizzazione di ogni fase della prenotazione delle vacanze.

Un interesse che mira non solo a migliorare l’esperienza di viaggio per i passeggeri, ma anche ad avvicinarli ad IndiGo. La compagnia aerea low cost, fondata nel 2006, effettua oltre 2mila voli quotidiani, sia nazionali che internazionali: negli ultimi periodi ha limato le sue tariffe, consentendo così ad un maggior numero di turisti di partire per un viaggio, anche in tempi più difficili da un punto di vista economico. E introdurre un servizio a favore delle donne che si spostano da sole è un passo fondamentale per la compagnia.

Viaggiare da sole, i consigli da seguire

Sempre più donne scelgono di mettersi in viaggio da sole, per vivere un’esperienza diversa e godersi davvero ogni momento, dovendo preoccuparsi solo delle proprie esigenze e dei propri desideri. Tuttavia, è importante prestare attenzione ad alcuni dettagli, per potersi sentire sicure in ogni situazione. La scelta della meta, ad esempio, è fondamentale: molte viaggiatrici optano per un posto già conosciuto, dove magari hanno trascorso le vacanze in famiglia o con gli amici in passato. L’Europa è ancora sentita come una delle destinazioni più sicure, anche perché culturalmente molto più vicina alle nostre abitudini.

Se si vuole osare con qualche meta più lontana, bisogna preoccuparsi di raccogliere tutte le informazioni necessarie ben prima di partire. In questo modo, magari consultando una rete di donne che viaggiano da sole, è possibile individuare le aree più sicure dove soggiornare o dove eventualmente muoversi in autonomia anche di notte. Infine, è sempre importante informare qualcuno dei propri spostamenti, così che parenti o amici sappiano dove vi trovate e possano raggiungervi in caso di difficoltà impreviste.

Categorie
Europa Germania linee aeree Notizie Viaggi

Nasce una nuova compagnia aerea in Europa

Il panorama europeo delle compagnie aeree, già a dir poco ricco, vede ora una new entry che debutterà a giorni: si tratta di Lufthansa City Airlines, controllata del gruppo Lufthansa che effettuerà voli a corto e medio raggio in Germania (e non solo). Il primo decollo è previsto per il 26 giugno 2024, ma nel giro di qualche mese il network si amplierà notevolmente, introducendo diverse mete in tutta Europa. Scopriamo quali sono le rotte della nuova compagnia e tutte le novità in arrivo.

Lufthansa City Airlines: la nuova compagnia aerea

Lufthansa continua ad arricchire la sua offerta per i passeggeri, introducendo una nuova linea aerea che si occuperà principalmente di trasporto regionale, con futuro ampliamento verso diversi Paesi europei. Si tratta di Lufthansa City Airlines, che debutterà il 26 giugno 2024 con un volo diretto da Monaco a Birmingham (nel Regno Unito). Da non confondersi con la “collega” Lufthansa CityLine, anch’essa appartenente allo stesso gruppo e attiva su tratte regionali, ma fondata nientemeno che negli anni ’50.

La nuova compagnia aerea avrà come base gli aeroporti di Monaco e Francoforte, e almeno in un primo momento si concentrerà solamente sul trasporto regionale, effettuando nuovi collegamenti a corto e medio raggio in Germania. Le prenotazioni sono già aperte: inizialmente, Lufthansa City Airlines opererà sui voli in coincidenza per la compagnia aerea principale. Si prevede che questa novità porti un grande cambiamento nel settore dei trasporti aerei in Europa. Lufthansa ritiene infatti che la sua nuova associata servirà mercati ancora non coperti, aiuterà a ridurre i costi e rafforzerà la competitività tra vettori a corto raggio.

Le rotte previste e la flotta

Lufthansa City Airlines inizierà ad operare non solo entro i limiti regionali, ma anche introducendo alcune mete a medio raggio. A livello nazionale, le prime rotte coperte saranno quelle verso Berlino, Brema, Colonia, Bonn, Düsseldorf, Amburgo e Hannover. Il network europeo, almeno in questi primi mesi, sarà piuttosto ristretto: sono previsti voli solo per Bordeaux (Francia), Birmingham e Manchester (Regno Unito). La situazione dovrebbe cambiare velocemente, tanto che nel 2025 la rete di collegamenti diventerà molto più ampia.

Per il prossimo futuro, dunque, sono già state adocchiate nuove destinazioni: Parigi Charles de Gaulle, Tolosa-Blagnac e Lione-Saint Exupéry (Francia), Bilbao e Barcellona (Spagna), Praga (Repubblica Ceca), Lubiana (Slovenia), Zagabria (Croazia), Cracovia (Polonia), Belgrado (Serbia), Sofia (Bulgaria), Bucarest (Romania), Helsinki (Finlandia), Göteborg-Landvetter (Svezia), Oslo (Norvegia), Dublino (Irlanda) e Lussemburgo. Ancora nessuna rotta prevista per l’Italia, ma è probabile che ci attendano ulteriori novità in merito.

Per quanto riguarda la flotta, Lufthansa City Airlines ha già pronti alcuni aeromobili della famiglia A320 per i suoi primi voli. Ma anche in questo caso la previsione è quella di un importante ampliamento: sono già stati ordinati 40 nuovi Airbus A220-300, che hanno una maggior efficienza dal punto di vista dei consumi (e come ben sappiamo, Lufthansa punta da molto tempo ad una svolta ambientalista). I passeggeri potranno ritrovare il prodotto e l’offerta di servizi Lufthansa anche a bordo della nuova compagnia aerea, che però effettuerà solamente voli a corto e medio raggio.